Accedi come Scuola



L'Egosurfing e la tua Online Reputation

Se avrai fatto un buon lavoro, il tuo curriculum vitae e la tua cover letter riceveranno la giusta attenzione e il selezionatore deciderà di approfondire la tua conoscenza. Prima di passare alla fase del colloquio, però, devi superare un ulteriore step: l’egosurfing! 

"Ego che…???”

Egosurfing letteralmente significa ricercare il proprio nome su google ed è ciò che farà il consulente HR  nel momento in cui avrai suscitato il suo interesse e vorrà conoscerti meglio. Visti i tempi serrati e le tante candidature, prima di fissare il colloquio vorrà capire meglio chi sei e avere informazioni aggiuntive che vadano a confermare o meno l’impressione positiva suscitata dal tuo cv e dalla tua cover.

Si tratta quindi di un momento molto delicato, nel quale non puoi rischiare di farti trovare impreparato!

A tal proposito… hai mai provato a digitare il tuo nome e cognome su un motore di ricerca, per esempio su Google?

Se non l’hai fatto ti consiglio di farlo subito per farti un’idea delle informazioni che circolano su di te nel web. 
Se l’hai già fatto avrai notato che i primi risultati sono quelli dei social, pagina facebook in primis, con tanto di foto, ultimi post e video.

Torniamo perciò al nostro caro selezionatore...  A questo punto cosa credi che farà? Non andrà a farsi un bel giretto sulle tue pagine per vedere come sei e cosa fai nel tempo libero? Cosa pubblichi, come ti esprimi, quali sono i tuoi interessi, i tuoi valori e il tuo orientamento politico?

Lo so che non ti sembra corretto e appare una mossa sleale ma... benvenuto nell’era del reclutamento 2.0! Non ti resta che prenderne atto e partire dal presupposto che, se non ti tuteli, anche queste informazioni potranno avere valore nella scelta di convocarti o meno a colloquio.
Ora però non preoccupati! Se segui questi piccoli consigli potrai avere una reputazione online impeccabile pur mantenendo la possibilità di usare i social come meglio credi:

  1. Innalza il livello di privacy dei tuoi account. Questo lo puoi fare andando a modificare le impostazioni di ogni profilo, decidendo chi può vedere cosa decidi di pubblicare.
  2. Cura il tuo profilo pubblico. Innanzitutto scegli una foto profilo sobria e professionale, che ti possa rendere riconoscibile rispetto ad un omonimo (anche la stessa del cv) e fai una bella pulizia dei contenuti che non ritieni ti rappresentino al meglio agli occhi di un selezionatore.
  3. Inizia ad utilizzare i social in ottica professionale. In questo momento la tua principale attività è cercare lavoro e anche i social possono aiutarti nel fare una buona impressione agli occhi di un’azienda, pubblicando contenuti appropriati e creando contatti utili a fini lavorativi.
  4. Valuta se creare un tuo sito-curriculum personale che salti fuori in prima posizione quando qualcuno, magari un potenziale datore di lavoro, cerca informazioni su di te. Se vuoi avventurarti su questa strada, abbiamo una Guida-Tutorial pensata apposta per te: Webmaster Hero!

Ecco quindi come sfruttare a tuo vantaggio l’egosurfing e la tua presenza sul web.

Ma, se vuoi dare una spinta ulteriore alla tua carriera ed aumentare le tue possibilità nel mondo del lavoro esiste un social dedicato al mondo professionale che devi imparare ad utilizzare: Linkedin!

» Te ne parlo nel prossimo capitolo!

Che ne dici?

Scritto da

Gaia Pavoni

Formazione per neolaureati in cerca di lavoro

Dopo 10 anni nella selezione del personale sono passata dall'altra parte della scrivania ed oggi mi occupo di formare neolaureati in cerca di lavoro.

Per

PatenteLavoro

In 10 anni di esperienza nella selezione del personale ho incontrato più di 6.000 neolaureati in cerca di lavoro, e ho scoperto che la maggior parte di loro non sa come trovare lavoro dopo la laurea. Non improvvisare: segui un metodo che ti valorizzi e che ti distingua dalla massa di neolaureati come te, contattami per richiedere tutte le info!