Accedi come Scuola



Accedi come Utente o Studente



Come Lavorare nel Turismo e Trovare Lavoro nel Settore Turistico

Lavoro nel turismo: come trovare lavoro nel settore turistico

La guida completa per lavorare nel turismo e scoprire quali sono le figure professionali e le competenze più richieste

Spesso la ricerca di un lavoro nel turismo porta i candidati ad utilizzare internet. Scopriamo quali sono i primi canali da approfondire per iniziare la ricerca senza tralasciare alcune occasioni “live”.

Principali portali per cercare lavoro nel turismo

Le informazioni su internet per chi è alla ricerca di una occupazione nel turismo sono davvero infinite: molti sono i siti (più o meno attendibili) ricchi di indicazioni e annunci per diverse figure professionali. Tutti coloro che sono alla ricerca di un lavoro nel turismo dovrebbero iniziare la ricerca dai portali specifici di settore, analizziamo i principali!

  1. Job In Tourism: uno dei più visitati e famosi al pubblico del web dedicato all’offerta di lavoro e di formazione nel mondo del turismo. Il sito è ricco di contenuti molto interessanti inseriti dalla redazione che opera nel mondo Travel da 12 anni. Per saperne di più: www.jobintourism.it
  2. Lavoro nel turismo: sito dove le aziende che cercano personale (nel turismo e nella ristorazione) incontrano professionisti e giovani talenti. Si possono trovare suggerimenti su come migliorare la propria immagine e la propria presentazione nonchè aggiornamenti sul mondo del turismo. Per saperne di più: www.lavoronelturismo.it
  3. Lavorare Turismo: il portale “formazioneturismo.com” include una specifica sezione su dove trovare offerte di lavoro (in Italia e all’estero) nei settori del turismo, della ristorazione e della ricettività. Per saperne di più: www.lavorareturismo.it
  4. LavoroTurismo.it: portale di proprietà di Soluzione Lavoro Turismo, società che si occupa di ricerca e selezione di personale per il settore. Per saperne di più: www.lavoroturismo.it

Altri canali molto importanti per trovare lavoro nel settore turistico

Oltre ai canali appena citati, ci sono le importanti sezioni “lavoro nel turismo” anche nei siti delle riviste dedicate agli operatori di settore:

  • Travel Quotidiano: giornale di interesse professionale rivolto alle imprese del turismo. Nella sezione lavoro si trovano offerte di lavoro e annunci per acquistare o vendere attività commerciali legate al settore turistico.
  • L’Agenzia di Viaggi: network turistico dell’informazione che include una sezione “lavoro” posta nell’area TravelID. Per approfondire.

Coloro che volessero presentarsi dal “vivo” alle selezioni di aziende del mondo del turismo, dovrebbero iscriversi alle manifestazioni dedicate alla formazione nel turismo e al lavoro, ad esempio “Fare Turismo” (appuntamento a carattere nazionale dove si possono conoscere opportunità di lavoro e orientamenti alla formazione), TFP Summit (organizzato da Job in Tourism) oppure visitare le fiere del turismo come la BIT di Milano, dove da alcuni anni si allestisce l’area Bit4Job, dedicata alla selezione di personale per aziende italiane e multinazionali.

Tornando al web, sul sito “Appunti Turismo”, si possono trovare collegamenti diretti alle pagine “Lavora con noi” di diverse importanti aziende turistiche.

L’agenzia “Adecco” ha creato una vera e propria area dedicata al settore turistico dove ci si può candidare per diverse posizioni. Per saperne di più visita questa sezione del loro sito.

Da non dimenticare LinkedIn: utilizzarlo in maniera corretta potrebbe portare sicuramente a ottimi risultati!

Lavorare nel turismo: le figure professionali più cercate

In questo settore operano diverse figure e tipi di aziende, che ricercano una gran varietà di figure professionali nel turismo. Di seguito ecco quali sono le principali, raggruppate e suddivise in base al tipo di lavoro e servizio offerto in ambito turistico.

Lavorare in un'agenzia di viaggio: chi sono i professionisti che ne fanno parte

Chi cerca lavoro nel turismo sa che le agenzie di viaggio sono una realtà molto importante: nonostante l’avvento di Internet, ancora oggi moltissime persone preferiscono prenotare e organizzare le proprie vacanze tramite dei professionisti del settore, specialmente quando si vuole raggiungere mete esotiche o Paesi esteri dove non è facile muoversi e contattare le strutture ricettive.

Lo scopo delle agenzie di viaggio è quello di vendere pacchetti turistici, in genere proposti da dei tour operator, per aiutare i clienti a trovare le migliori soluzioni di viaggio disponibili, assecondando il più possibile le loro esigenze.

Chi lavora nelle agenzie di viaggio spesso si trova ad essere anche un mediatore anche per altri servizi, come la vendita di biglietti per aerei, treni oppure navi e traghetti.

Le figure professionali del turismo che lavorano in questo tipo di attività commerciale sono le seguenti:

  • Direttore/direttrice o responsabile tecnico/a, ovvero colui è responsabile dell’agenzia di viaggio (anche se non è detto che sia sempre il titolare);
  • Consulente tecnico/a, che si occupa della vendita dei pacchetti turistici e di fornire la migliore soluzione di viaggio per il cliente in base alle esigenze di quest’ultimo;
  • Banconista, la figura che opera al livello base, che in genere si occupa dei servizi di sportello o di quelli di biglietteria.

Lavorare in un tour operator: chi lavora all'interno di questo tipo di impresa

Quando si parla di viaggio non si può non pensare ai tour operator (detti anche operatori turistici): si tratta di imprese commerciali che si occupano dell’organizzazione e creazione di pacchetti turistici, che vengono venduti attraverso le agenzie di viaggio.

Le figure professionali del turismo che operano al suo interno sono le seguenti:

  • Direttore/direttrice delle vendite, che si assicura che la distribuzione dei pacchetti di viaggio avvenga in modo corretto alle varie agenzie;
  • Progettista o programmatore dell’esperienza turista, colui che si occupa di progettare, organizzare e anche collaudare i dei pacchetti vacanza, verificando gli itinerari, le location e il tipo di intrattenimento proposti nella soluzione di viaggio pianificata, infine si occupa anche della pubblicazione del pacchetto sui dei cataloghi oppure online;
  • Responsabile del booking, ovvero la persona che gestisce le prenotazioni, dunque si interfaccia e fa da tramite tra le agenzie di viaggio e le strutture (alberghi, resort, villaggi vacanze, etc.) e compagnie di trasporto coinvolte (vettori aerei, ferroviari o navali);
  • Addetto alla comunicazione, in genere esperto anche in strategie di marketing, poiché analizza il mercato turistico e profila le varie tipologie di clienti, per definire delle proposte di viaggio sempre in linea con i tempi e che siano appetibili.

Lavorare in Hotel: quali sono le figure professionali ricercate

Le figure professionali che lavorano all'interno di una struttura alberghiera sono parecchie, ognuna con il proprio tipo di formazione e con diversi gradi di specializzazione.

La gerarchia che regola il lavoro in un hotel è abbastanza simile un po’ ovunque, perché si tratta di un modello base che permette di ottimizzare le risorse impiegate, dividendo i compiti principali in 5 aree:

  • Direzione,
  • Accoglienza e ricevimento,
  • Guest relation (ovvero la cura dei rapporti con i clienti),
  • Food & beverage (tutto quello che riguarda il cibo e le bevande),
  • Housekeeping (le cosiddette “faccende domestiche”).

Vediamo insieme nel dettaglio, in base alle varie aree, quali sono le figure professionali più ricercate per lavorare in un hotel.

Chi lavora nella direzione di una struttura alberghiera

All'interno della direzione di una struttura alberghiera è possibile trovare due figure fondamentali, a cui spettano compiti e mansioni di grandi responsabilità, legate alla gestione di un hotel: stiamo parlando del direttore/direttrice (ruolo noto anche come hotel manager) e del vicedirettore/vicedirettrice.

Il direttore d'albergo si occupa proprio dell'organizzazione, della gestione e dello sviluppo dell'intera struttura, curando vari aspetti contemporaneamente: risorse umane, qualità dei servizi offerti e soprattutto l'amministrazione di un hotel dal punto di vista economico.

L'hotel manager lavora con dei chiari obiettivi da raggiungere, che in genere riguardano un certo numero di camere da riempire durante l'anno o i periodi chiave, la cura e il mantenimento degli standard di servizio offerti e la gestione dei costi.

Il direttore comunque non è solo nello svolgimento dei compiti, perché è coadiuvato anche da un vicedirettore, che collabora attivamente nella gestione economica e finanziaria della struttura, delle volte anche nella scelta delle tariffe, ma solo nel caso in cui non fosse presente un revenue manager.

Il vicedirettore ha ovviamente anche altre mansioni, che riguardano il controllo della manutenzione ordinaria e delle ristrutturazioni straordinarie, la gestione dei fornitori e la supervisione dei vari dipartimenti, come ad esempio quelli di housekeeping, food and beverage, ricezione e accoglienza, etc.

C'è da precisare che negli hotel dalle 4 stelle in su questa figura si occupa anche della gestione delle lamentele, dei rapporti con i clienti più prestigiosi e del coordinamento dello staff, il tutto con l'aiuto e il supporto dell'hotel manager.

Chi lavora nell'accoglienza e ricevimento di un hotel

Quando si pensa all'accoglienza e ricevimento di un hotel viene in mente subito la figura del receptionist, il tutto fare che ci accoglie quando arriviamo nella hall e ci consegna le chiavi della nostra stanza.

Se si tratta però di strutture grandi, ovviamente la complessità della gestione del lavoro aumenta, per cui i vari compiti possono essere suddivisi tra varie figure che operano alla reception:

  • Room division manager, ovvero colui che supervisiona i servizi di accoglienza, portineria, guardaroba e lavanderia, inoltre verifica quotidianamente i ricavi e il numero di stanze occupate, tenendo anche d'occhio i risultati operativi da raggiungere nel lungo periodo;
  • Front office manager, la persona con cui si interagisce una volta arrivati in reception, perché si occupa di tutte le operazioni che interessano il ricevimento, la registrazione dei clienti e l’assistenza per tutta la durata della permanenza in hotel, fino a quando non viene saldato il conto e gli ospiti lasciano la struttura;
  • Portiere, la figura che si occupa dell'accoglienza degli ospiti, per dare il benvenuto nel migliore di modi, accompagnandoli delle volte fino alle stanze, inoltre prende in consegna i loro bagagli ed effetti personali per farli recapitare direttamente negli alloggi, coordinando così anche il servizio di facchinaggio, infine gestisce il parcheggio delle auto dei clienti, nel caso in cui arrivino tramite mezzo proprio, fornendo anche assistenza durante la partenza per caricare i bagagli;
  • Facchino, colui che spesso accoglie i clienti e li aiuta a portare i bagagli fino alla camera riservata, in genere sotto la supervisione del portiere, sebbene si occupi anche dell'ordine e della pulizia di hall e saloni, inoltre può risolvere qualche problema per conto del cliente o sbrigare qualche piccola commissione.

Guest relation e figure professionali legate alla relazioni con i clienti

Quando si lavora nel turismo e in un hotel bisogna sapere che la cura delle relazioni con i clienti (ovvero l'area denominata guest relation), è molto importante, perché potrebbe determinare il successo dell'intera struttura.

Alcuni hotel, resort o villaggi turistici preferiscono assumere qualcuno che si occupi esclusivamente di questo aspetto, ovvero delle figure professionali in grado di rappresentare la struttura ricettiva e il suo management, per far fronte a ogni richiesta o necessità degli ospiti che vi alloggiano, prestando particolare attenzione ai clienti di fascia alta o che hanno acquistato dei servizi o pacchetti esclusivi

Vediamo insieme quali sono le figure professionali che si occupano di guest relation:

  • Guest relation manager, la persona che si prende cura dei clienti dal check-in fino al check-out, tenendo conto delle loro necessità e proponendo una serie attività per rendere indimenticabile la permanenza, inoltre raccoglie e studia i feedback al momento della partenza degli ospiti, in modo da fidelizzare la clientela e far crescere la reputazione dell’hotel;
  • Concierge, un ruolo una volta esclusivo degli hotel di lusso, che oggi invece si sta diffondendo in sempre più strutture ricettive, dove è richiesta una figura professionale che si prenda cura dell'esperienza dei clienti, assolvendo diversi incarichi tra cui l'accoglienza, la supervisione dell'ordine e della pulizia della struttura, la tutela della salute degli ospiti e dei loro beni, e in aggiunta a tutto ciò deve sopratutto cercare di esaudire i desideri degli ospiti (nei limiti della ragione);
  • Maggiordomo (butler), una figura professionale tipica delle strutture alberghiere superlusso ed extralusso, che si occupa dell'accoglienza degli ospiti e fa da tramite per tutti gli altri servizi dell'hotel, assicurandosi che le richieste dei clienti vengano esaudite, dunque si trova a svolgere diversi incarichi tra cui l'accompagnamento dall'ingresso alla stanza, la gestione bagagli e la sistemazione del loro contenuto nella camera, il lavaggio e la stiratura dei capi di abbigliamento, la pulizia delle scarpe, il servizio in camera di cibo e bevande, il controllo dello stato di ordine e pulizia della camera e la preparazione degli effetti personali dei clienti prima del check-out.

Lavorare in hotel nel dipartimento housekeeping

Lavorare nel turismo ti permette di cogliere numerose possibilità, tra cui quella di lavorare in hotel nel dipartimento housekeeping, un nome inglese che possiamo tradurre in italiano con "faccende domestiche", ma che tutto sommato fornisce una definizione riduttiva e non dice tutto, perché quest'ambito lavorativo è di vitale importanza per una struttura ricettiva, infatti riguarda anche la coordinazione dello staff per la manutenzione degli spazi comuni e privati.

Il modo in cui si presenta un hotel o resort, in particolare il suo grado di ordine e pulizia, non solo è un importante biglietto da visita, ma è fondamentale per fidelizzare i clienti, che per tutto il soggiorno dovranno trovarsi a loro agio in un ambiente confortevole e ben curato.

Il management di una struttura alberghiera sa quanto sia fondamentale il rispetto di certi standard qualitativi e di pulizia, per cui in genere preferisce fare affidamento su professionisti specializzati e con certo grado di conoscenze del settore.

Vediamo insieme quali sono le figure professionali più cercate per lavorare nel dipartimento housekeeping di una struttura ricettiva:

  • Executive housekeeper (detto anche primo/prima governante), la persona che si occupa di coordinare lo staff e gestire il reparto ai vari piani, dedicandosi all'allestimento e alla pulizia giornaliere di stanze e aree comuni, inoltre può acquistare e rinnovare il mobilio e la biancheria e le divise dei dipendenti;
  • Cameriere/a ai piani, una figura silenziosa è molto importante, perché si occupa in prima persona di pulire e riordinare le stanze, rifare i letti, sostituire la biancheria e gli asciugamani, rifornire le camere con gli articoli per la toilette, pulire le aree comuni come corridoi e scale;
  • Addetto/a alla lavanderia, ovvero l'operatore che si occupa del lavaggio e della stiratura di tovaglie, biancheria, asciugamani e quant'altro, inoltre deve anche provvedere alla piegatura dei capi e talvolta al loro imballaggio nel cellophane, prestando particolare attenzione a quelli appartenenti ai clienti, ma solo nelle strutture dove è previsto un servizio lavanderia disponibile per gli ospiti;
  • Guardarobiere/a, la persona che gestisce e controlla la fornitura di biancheria nelle camere di una struttura ricettiva, oltre a provvedere al tovagliato per sale da pranzo, ristorante e bar;
  • Addetto al garage o parcheggiatore, una figura spesso presente nelle strutture di lusso e più esclusive, perché si occupa di parcheggiare e vigilare sui veicoli dei clienti, che in genere vengono custoditi nel parcheggio privato a disposizione dell'hotel o resort.

Figure professionali che lavorano nel Food & Beverage

Le strutture turistiche non guadagnano soltanto dall'affitto di stanza o di sale, ma anche dai servizi che offrono in ambito Food & Beverage, i quali comprendono tutte le attività della ristorazione: organizzazione della colazione, del ristorante, degli aperitivi, del bar e dei banchetti.

Ci sono moltissime figure professionali che lavorano nel settore turistico e nel Food & Beverage, perché sono tantissime le mansioni da coprire e le competenze richieste, che vanno dall'approvvigionamento di cibi e bevande alla redazione del menu, dalla preparazione dei pasti alla pulizia delle cucine, etc.

Ecco quali sono le figure professionali più richieste nel Food & Beverage:

  • Food & Beverage manager, colui che è responsabile di tutte le attività legate alla ristorazione in una struttura ricettiva, per cui deve coordinare e supervisionare il lavoro di tutto lo staff, oltre che pianificare il budget e gestire l’approvvigionamento delle materie prime, occupandosi anche del controllo qualità di cibi e bevande;
  • Executive chef, il professionista che ha il compito di supervisionare tutto ciò che avviene in cucina, dunque nella pratica si occupa di coordinare il lavoro dei cuochi e dei camerieri, scegliere quali piatti inserire nel menù e quale costo attribuire, stabilisce quali approvvigionamenti sono necessari e, infine, verificare l’ordine e la pulizia della cucina;
  • Sous chef, un'altra figura chiave della cucina, ovvero la persona che lavora in sintonia con l'Executive chef, per questo è il secondo in comando e supervisiona le attività degli chef de partie e degli altri componenti della brigata, gestendo i compiti da svolgere e i turni, inoltre pianifica le preparazioni e monitora postazioni e linee di lavoro, accertandosi del funzionamento degli utensili e dei macchinari essenziali in per cucinare;
  • Chef de partie,detto anche cuoco capo partita, colui che supervisiona e gestisce un gruppo di cuochi che lavora in un settore specifico della cucina, la cosiddetta partie o partita, come quello dedicato al pesce, alla carne, alle verdure, alle salse, alla pasticceria, etc;
  • Commis di cucina, detto anche commis de partie, la persona che dipende dalle indicazioni dello Chef de partie, occupandosi della pulizia, del taglio e della preparazione degli alimenti;
  • Chef de rang, la figura che gestisce la brigata di sala e il servizio di ristorazione all'interno di una sezione del ristorante chiamata "rango", per cui deve essere in grado sia di prendere le comande che di eseguire delle preparazioni al tavolo, inoltre deve anche occuparsi della pulizia dei tavoli, curando anche la mise en place;
  • Commis de rang, noto anche come aiuto cameriere, dipende dalle precise indicazioni dello Chef de rang, per questo esegue i suoi ordini per garantire il servizio ai tavoli;
  • Sommelier, una figura tipica degli hotel e dei ristoranti di lusso, dove si occupa di selezionare e servire i vini, per cui deve avere una certa preparazione teorica e pratica nel campo della degustazione, sia per valutare la qualità organolettiche di un prodotto, sia per consigliare degli abbinamenti con il cibo servito;
  • Barman (che è differente da barista e bartender come abbiamo spiegato qui), la figura professionale esperta nella preparazione di cocktail e long drink, una volta esclusiva degli hotel più ricercati mentre adesso è sempre più diffusa in tantissime strutture ricettive.

Lavoro nel turismo congressuale

Quando si parla di turismo non bisogna pensare che esista solo quello vacanziero: una realtà molto importante da tenere in considerazione è il turismo congressuale, basato sull'attività di moltissime aziende e organizzazioni, che spesso organizzano eventi, congressi e fiere su delle tematiche specifiche, attraendo esperti di settore da ogni dove.

Il lavoro nel turismo dunque non va inteso solo come un impiego nel settore della ristorazione o quello alberghiero, perché nell'organizzazione di eventi legati a questo tipo di spostamenti operano diverse figure peculiari:

  • PCO, ovvero il Professional Congress Organizer, sono i consulenti e le agenzie che gestiscono e organizzano eventi, in genere di settore come ad esempio congressi, conferenze, seminari, meeting, fiere, expo, etc;
  • Meeting Planner, detto anche Responsabile di Pianificazione MICE (Meeting, Congress, Incentive and Events), che si occupa di organizzare un'iniziativa dal punto di vista pratico, curando ogni aspetto, infatti tra i suoi compiti figurano l'ideazione e progettazione dell’evento, la gestione dei rapporti e delle relazioni con esterni e invitati, la coordinazione delle attività di comunicazione e promozione, l'organizzazione logistica e del catering;
  • Congress/Meeting Manager, che coordina gli eventi di una manifestazione all'interno di strutture come tour operator, agenzie di viaggio e strutture ricettive;
  • Hostess e Steward, che si occupano dell'accoglienza e della registrazione dei partecipanti, fornendo anche informazioni e assistenza, inoltre possono anche distribuire gadget e materiale informativo, rimanendo a disposizione per tutta la durata dell'evento.

Le competenze professionali per lavorare nel turismo

Dato che il settore turistico è un settore dinamico ed è in continua evoluzione, sempre più spesso i datori di lavoro assumono persone con delle competenze professionali specifiche, che possiedano della capacità peculiari per un determinato tipo di lavoro nel turismo o mansione.

Sicuramente l'ascesa di Internet e dei social network ha portato alla nascita di nuove figure professionali, molto richieste da chi opera in questo settore: stiamo parlando dei social media manager e anche dei conter creator (creatori di contenuti) per i canali digitali.

Sempre più strutture turistiche hanno assoluto bisogno per promuoversi di esperti di web marketing, che parlino almeno due lingue: se aver frequentato un corso di inglese e parlarlo bene è la base per lavorare nel turismo, sarebbe sicuramente utile aver raggiunto un buon livello anche in una seconda lingua tra arabo, russo, cinese e spagnolo, una competenza sempre più richiesta per accogliere il crescente numero di turisti provenienti da Paesi emergenti.

Attenzione però: questo non vuol dire che le figure tradizionali del settore turistico siano meno cercate, anzi c'è sempre bisogno di personale chi occupi di prima accoglienza e personale specializzato nell'ambito hôtellerie. Sia che si tratti di una struttura di lusso oppure di una dedicata al business, lo staff qualificato sarà sempre richiesto e ovviamente anche in questo caso la conoscenza di due-tre lingue è un requisito fondamentale.

Altra figura professionale del mondo del turismo è sicuramente il revenue, ovvero colui che si occupa di gestire il pricing e modificare le tariffe gestendo le leve di prezzo e l'inventario, anche usufruendo di servizi di booking online.

In ogni caso, per lavorare nel settore turistico è necessaria una grande preparazione teorico-pratica. I percorsi formativi di ACT – Accademia Creativa Turismo riescono a soddisfare, vista la pluriennale esperienza nel settore, tutte le esigenze di apprendimento necessarie per affrontare con successo la ricerca di un impiego. Contatta le nostre sedi di Milano o Roma per richiedere maggiori informazioni!

Vuoi perderti altri articoli come questo?
Iscriviti per ricevere altri!

Corsidia è un sito protetto da reCAPTCHA di Google.

Scritto da

Riccardo

Riccardo Carini

Coordinatore didattico ACT Milano

Libero professionista specializzato in turismo sostenibile e responsabile, docente di materie turistiche e organizzatore di viaggi su misura.

Per