Accedi come Admin di una Scuola



Accedi come Utente o Studente



Il Patentino Fitosanitario: Che Cos’è? A Cosa Serve? Come Si Ottiene?

Patentino Fitosanitario: Cos’è? A che Serve? Come Si Ottiene?

Se hai intenzione di fare acquisti di prodotti fitosanitari per la difesa delle piante dai parassiti, ti servirà sicuramente ottenere il Patentino Fitosanitario, un requisito molto importante se vuoi lavorare nel settore agricolo.

Si tratta di un vero e proprio documento che dà l’abilitazione all’acquisto di questi prodotti, nonché al loro utilizzo finale ad uso professionale. Ma a cosa serve esattamente questo patentino per prodotti fitosanitari? Cosa fare per ottenerlo? Le risposte a queste e altre domande potrai trovarle nella nostra guida completa!

Vuoi ottenere l’abilitazione per l’acquisto e l’utilizzo di prodotti fitosanitari? Ecco come ottenere il patentino per fitofarmaci

Se vuoi ottenere l’abilitazione per l’acquisto dei prodotti sanitari dovrai seguire un corso di formazione online specifico sui fitofarmaci, della durata di 20 ore e suddiviso a sua volta generalmente in 2 mini-corsi o parti:

  • la prima prevede 14 ore di lezioni preregistrate solitamente; 
  • la seconda 6 ore di lezioni a distanza in videoconferenza.

Dopo il superamento dell’esame finale previsto dal corso per patentino fitofarmaci in questione, ti verrà rilasciato un certificato provvisorio di abilitazione, la cui forma definitiva ti verrà rilasciata entro i 30 giorni successivi.

Il patentino fitosanitario è obbligatorio per chi lavora nel settore agricolo e deve utilizzare o acquistare fitofarmaci: questo obbligo è stato stabilito dalla PAN (Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari), che nel febbraio del 2014 ne ha modificato le regole d’acquisto di questi prodotti per uso professionale.

Solo chi è in possesso di questo documento può acquistare e utilizzare i prodotti fitosanitari e di conseguenza esercitare regolarmente la propria professione nel settore agricolo.

Lavoratore agricolo che utilizza dei prodotti fitosanitari per la protezione delle piante e del raccolto.

A cosa serve il patentino fitosanitario? Che cos’è?

Il patentino fitosanitario è un documento essenziale, che abilita il suo possessore all'acquisto tutti i prodotti per la difesa delle piante (fungicidi, battericidi, insetticidi, acaricidi, nematocidi, etc.), nonché al loro regolare utilizzo a fini professionali: in poche parole permette di acquistare agrofarmaci e fitofarmaci classificati come prodotti tossici e nocivi.

In aggiunta a quanto detto in precedenza questa abilitazione consente anche di manipolare qualsiasi prodotto fitosanitario, indipendentemente dalla vecchia classificazione, come “ad uso personale”.

L’obbligo di questo patentino per agrofarmaci (detto anche patentino veleni o patentino diserbanti) è rivolto a tutti gli agricoltori, giardinieri e manutentori del verde che devo acquistare prodotti etichettati come fitofarmaci ad uso professionale.

Per chi svolge questa attività come hobby e desidera acquistare i prodotti etichettati PFnPO (prodotto fitosanitario per uso non professionale per la difesa delle piante ornamentali) e PFnPE (prodotto fitosanitario per uso non professionale per la difesa delle piante edibili), che risultano poco adatti all’uso professionale, possono essere comprati senza alcuna abilitazione.

C'è da precisare che molti prodotti comuni come concimi, sementi e fertilizzanti non rientrano trai i prodotti fitosanitari, poiché non proteggono le piante dagli organismi nocivi.

Se sei un agricoltore professionista dotato di Partita IVA e vuoi esercitare la tua professione nel rispetto delle norme stabilite e regolamentate dal PAN, devi assolutamente provvedere ad ottenere l’abilitazione all’acquisto di prodotti fitofarmaci.

Come si ottiene il patentino fitosanitario? Chi lo rilascia?

Il patentino fitosanitario si ottiene dopo aver frequentato un corso di formazione online sui prodotti fitosanitari, generalmente della durata di 20 ore, alla fine del quale bisogna superare un esame finale con almeno il 75% delle risposte esatte.

Sono esentate dal conseguimento del suddetto patentino persone in possesso dei seguenti requisiti:

  • Diploma o Laurea da perito agrario o in discipline ambientali, forestali, biologiche, mediche, farmaceutiche, veterinarie o naturali.

Tra i vari percorsi di formazioni disponibili uno dei migliori è il Corso per Patentino Fitosanitario Online di Alteredu, che offre tutto ciò di cui hai bisogno per prepararti al meglio per l’ammissione all’esame e per conseguire l'abilitazione all’acquisto dei fitofarmaci.

Il corso è interamente online, per cui per seguirlo è necessario avere una connessione ad internet e un dispositivo da cui connettersi (PC, tablet o smartphone).

Il programma del corso è suddiviso in due parti:

  • 1° parte, 14 ore di video-lezioni registrate disponibili online;
  • 2° parte, 6 ore di lezioni in videoconferenza nei giorni concordati con la commissione.

Per il rilascio del tesserino fitofarmaci è necessario superare l'esame finale con il 75% di risposte esatte, successivamente sarà l'ente stesso, in questo caso ad esempio Alteredu, a rilasciare in un primo momento la certificazione di abilitazione provvisoria e successivamente la forma definitiva del documento di abilitazione, che avverrà entro, e non oltre, i successivi 30 giorni a partire dal superamento dell’esame.

I 3 tipi di patentino per i fitofarmaci

Prima di scegliere un corso di formazione specifico dovresti sapere che esistono 3 tipi di patentino fitosanitario per i fitofarmaci oggi, che è possibile ottenere dopo aver frequentato un corso di formazione specifico e abilitante. Nello specifico le certificazioni disponibili sono:

  • Certificato di abilitazione alla vendita di prodotti fitosanitari;
  • Certificato di abilitazione all’utilizzo di fitofarmaci;
  • Certificato di abilitazione per consulente fitosanitario.

Vediamo nel dettaglio le differenze e per chi sono indicati i vari tipi di certificati.

Il certificato di abilitazione alla vendita di prodotti fitosanitari

Il certificato di abilitazione alla vendita di prodotti fitosanitari è una certificazione che viene rilasciata a chi fa domanda di abilitazione solo per la vendita di fitofarmaci.

Solitamente viene richiesto da commercianti e da coloro che vendono tali prodotti presso un consorzio agrario.

Il certificato di abilitazione all’utilizzo di fitofarmaci

Il certificato di abilitazione all’utilizzo di fitofarmaci è un tipo di abilitazione richiesta da chi si occupa solo di manipolare e utilizzare prodotti fitosanitari per lavoro (dunque non della vendita), per questo motivo viene di solito richiesto da agricoltori e tecnici che lavorano direttamente a contatto con questo tipo di sostanze per motivi professionali.

Il certificato di abilitazione per consulente fitosanitario

Il certificato di abilitazione per consulente fitosanitario è, invece, una certificazione fondamentale che costituisce un requisito necessario per svolgere attività di consulente nell’ambito della difesa fitosanitaria.

Chi lavora in questo settore oggi si occupa anche più spesso di produzioni biologiche, impiego sostenibile dei prodotti fitosanitari e di metodi di difesa alternativi.

Grazie a questo certificato di abilitazione di consulente agricolo è possibile acquistare e utilizzare qualsiasi prodotto a scopo fitosanitario.

Lavoratore agricolo che utilizza dei pesticidi dopo aver conseguito il patentino fitosanitarioFungicidi, battericidi, insetticidi, acaricidi e nematocidi sono tra i prodotti fitosanitari più utilizzati.

Quali sono gli sbocchi lavorativi per chi possiede il patentino fitosanitario?

Chi è in possesso del patentino fitosanitario può esercitare – anche in autonomia – l'attività di utilizzatore professionale o venditore di fitofarmaci. Con questo patentino è possibile acquistare qualsiasi prodotto fitosanitario per sé, o per conto di terzi, come ad esempio aziende oppure enti pubblici e/o privati.

Altri possibili sbocchi occupazionali sono previsti per chi esercita a tempo pieno la propria professionale nelle seguenti categorie lavorative:

  • Aziende Agricole,
  • Agriturismi,
  • Settori di lavoro dove è richiesta questa attestazione.

Quando si parla di l’utilizzatore professionale di prodotto fitosanitari in genere si parla di diversi tipi di soggetti o enti, tra cui:

  • rivenditori, cioè i responsabili che devono gestire la sicurezza di un deposito di rivendita di fitofarmaci;
  • aziende agricole e relative figure lavorative che hanno a che fare con i fitofarmaci (imprenditore agricoli, agricoltori, etc);
  • piccoli imprenditori e coltivatori diretti del fondo;
  • lavoratori autonomi contoterzisti, come i consulenti agricoli, che si occupano di opere e servizi nel settore agricolo o inerenti l'uso di fitofarmaci;
  • piccoli commercianti e chi esercita un’attività professionale organizzata in autonomia o a livello familiare, dove è previsto l'impiego o la vendita di prodotti fitosanitari;
  • soci di società semplici che operano nel settore agricolo.

Concludendo chi possiede un patentino di questo genere è avvantaggiato nel cercare impiego nel settore agricolo, oppure nel portare avanti un'azienda che opera in questo campo: sia da lavoratore dipendente che autonomo si tratta di un'abilitazione fondamentale.

Come si rinnova il patentino fitosanitario?

Ricorda che puoi rinnovare il patentino fitosanitario tramite l’ente di formazione accreditato con cui hai svolto l'esame finale del corso. Questo titolo di abilitazione ha una durata massima di 5 anni, il che significa che per poter esercitare in tutta regolarità il tuo lavoro nel settore agricolo, nel rispetto delle normative stabilite dal PAN, dovrai aggiornare il tuo documento subito dopo la data di scadenza dello stesso.

Quanto costa mediamente il patentino per l’uso di prodotti fitosanitari?

Il costo del patentino fitosanitario si attesta mediamente tra i 100 e i 150 €, compreso l’esame e il rilascio dello stesso. Attenzione però: se possiedi di una laurea in biologia o sei un ricercatore qualificato, in questo caso il costo del patentino fitosanitario sarà molto più basso, infatti varia tra i 50 e i 60 €.

Anche il costo di aggiornamento del documento in questione ha un prezzo basso, infatti può variare sempre dai 50 ai 60 €, questo perché la durata del corso di aggiornamento è pari a 12 ore anziché 20.

Ti ricordo, infine, che non appena il tuo documento avrà raggiunto la data di scadenza (5 anni), devi provvedere nel seguire il corso di aggiornamento del patentino fitosanitario, che a sua volta risulta essere obbligatorio.

Vuoi perderti altri articoli come questo?
Iscriviti per ricevere altri!