Accedi come Scuola



False Friends

Hi everybody! Welcome back to my lessons! Ciao a tutti e bentornati al corso d'inglese.
La lezione di oggi in realtà è più su una piccola curiosità della lingua inglese.
Stiamo parlando dei "False Friends" che cosa sono i false friends? I false friends sono i "Falsi Amici".
Dunque come nella vita un falso amico una persona che sembra essere in un modo e poi si rivela essere in un altro anche in inglese e in tutte le altre lingue, ci sono delle parole che sembrano voler dire una cosa in italiano, perché sono molto simili, ma in realtà hanno tutt'altro significato

Vi dico già in anticipo che questi sono soltanto alcuni di tutti i false friends che possiamo trovare... gli altri li trovate nei commenti e vi volevo dare un piccolo suggerimento, in generale sia per appuntarvi questo che per
appuntarvi tutti i vocaboli che nelle lezioni di inglese che fate, potete andare ad utilizzare. 

Sto parlando  di questo piccolo quadernino che si chiama "rubrica" mi avvicino un pochino alla camera; la rubrica non è altro che un quadernino diviso in lettere e quindi dalla A alla Z, dove voi potrete andare a metterle tutte le parole che non conoscetea avere un vostro piccolo vocabolario personalizzato: è un metodo che consiglio spesso ai miei allievi a scuola e devo dire che si sono sempre trovati bene.

Cominciamo con i false friends di oggi: i false friends di oggi, nella fattispecie ho scelto questi che erano anche un pochino i più carini.

Cominciamo da "ostrich" che sembra voler dire ostrica ma in realtà, ostrica si dice "Oyster"... mentre "ostrich" è lo struzzo...esattamente come l'animale, e quindi stiamo sempre parlando di animali ma è ben diverso ordinare un piatto a base di "ostrich" o di "oysters", ok?  Quindi: ostrich è lo struzzo, se volete dire invece ostrica, dovere di dire oyster.

"Argument" non è l'argomento...l'argomento infatti si dice "Topic". "Argument" invece è la discussione
Quindi: "I've had a bad argument with my mother"
"Ho avuto una brutta discussione con mia mamma" (argument), invece, "un argomento interessante".
"An interesting topic".

Scendiamo e troviamo "Flipper"

Flipper nell'immaginario collettivo italiano credo di poter affermare che significa quella grossa macchina che si trovava una volta nei bar, dove si poteva giocare alla pallina
senza farla cadere nel mezzo... ma in realtà, flipper, c'è anche un film che si chiama Flipper e di cosa parla? Di un delfino; i delfini per cosa sono famosi? Per le loro pinne.
Infatti, flipper vuol dire proprio pinna. Mentre se vogliamo dire flipper come lo conosciamo in italiano, ovvero come la macchina che si trovava una volta nei bar diremo "Pinball Machine"

"Spot"...
invece spot anche questa è una parola che si usa spesso in Italiano, "è un bellissimo spot", "ho visto uno spot alla televisione".
Non vuole dire pubblicità... quindi non viene dall'inglese o meglio viene dall' inglese, perché significa "buco" e "punto"... infatti se un po' ci pensiamo proprio un buco tra una trasmissione e l'altra c'è lo spot, la pubblicità... che però in inglese si dice "Advert", spesso abbreviata con "Ad"....advertisement..o commercial se volete.

Poi abbiamo un verbo: "To attend" che non vuol dire aspettare… Quindi "I don't attend you"
Se io aspetto te, userò il verbo "Wait", che poi va seguito dal for. "I wait for you" che vuol dire "io aspetto te".

Che anche qua, non significa "io aspetto per te" ma "io aspetto te". Giacchè in italiano è un verbo transitivo ma in inglese ha bisogno della preposizione for prima di aggiungere il complemento.
Quindi "attend" abbiamo detto che anzi non abbiamo ancora detto, ve lo dico adesso, significa invece "frequentare".

Quindi, "I attend an english course", for example..."io frequento un corso di inglese", ad esempio.
Mentre, "aspetto te"..."I wait for you".

"Pretend"... to pretend, che cosa vorrà dire? Non vuol dire "pretendere", abbiamo capito che ormai nessuno di queste vuol dire quello che sembra Infatti possiamo dire "I pretend to be a teacher"....Io pretendo di essere un'insegnante; no,  "pretend" vuol dire "fare finta", spero che in realtà di esserlo un po' I pretend vuol dire "fare finita".
E se volessimo dire invece pretendere qualcosa da qualcuno useremo le verbo "Claim".
Pretend quindi vuol dire "fare finta" ecco perché spesso nelle canzoni troviamo pretender or I pretend... non vuol dire pretendo; "I am a great pretender" non voleva dire una persona che pretendeva tanto, ma "sono un grande mentitore", una persona che finge che fa finta.

"Taste", che cosa vuol dire taste? Non vuol dire il tasto ma in realtà non ha nulla a che vedere con il tatto, ma bensì un ambito sensoriale, stiamo parlando della bocca.
Infatti "taste" vuol dire "gusto, sapore", mentre se vogliamo dire "tasto" useremo la parola "Touch botton". E con questo abbiamo quasi ultimato "sapore e gusto"
Sapore se volete si può dire anche con "flavour"...what's your flavour?
Qual è il tuo sapore? What's the flavour of this dish? Qual'è il sapore di questo piatto?

E taste invece è proprio il gusto, anche proprio a livello di senso. Quindi, questi sono alcuni dei più carini che ho trovato sui miei libri e nella speranza che possano essere utili anche a voi troverete nei commenti il Link un po' più diciamo fornito e su internet scrivendo
Semplicemente su Google False Friends in english oppure falsi amici inglese troverete degli elenchi più completi

I hope this lesson has been useful for you... spero che questa lezione sia stata utile per voi...

I really wish you a very pleasant day, e vi auguro veramente una piacevole giornata...Bye!
 

Nota bene: stai leggendo la versione gratuita di un corso di inglese online più completo, nuovo e professionale. Scoprilo qui e impara l'inglese di base in sole 9 ore!

Il corso di inglese completo include l'accesso a un gruppo esclusivo dedicato agli studenti di Giulia per ricevere continuo supporto, risposte alle tue domande e aiuto per imparare ancora più efficacemente e velocemente! Inizia subito a imparare l'inglese con i pro!

Che ne dici?

Scritto da

Giulia Sparano

Titolare e insegnante di School2u

Laureata in Lingue all'Università Cattolica di Milano parlo fluentemente Italiano (madrelingua), Inglese, Spagnolo e Francese. Ho lavorato per molti anni come insegnante di lingua, traduttrice e interprete professionista prima di fondare School2u, la mia scuola di lingue, prima a Milano, e ora interamente Online.
Attualmente sono conosciuta principalmente per i miei corsi di lingua online professionali ai quali continuo a lavorare per renderli sempre più efficaci, e per passione.

Per

School2u

School2u offre lezioni di lingua inglese, spagnola e francese in sede, a domicilio nell’area urbana di Milano e online avvalendosi della collaborazione di insegnanti qualificati. Contattaci e richiedi subito informazioni senza impegno!