Accedi come Scuola



Grammatica inglese: TO HAVE, il verbo AVERE

Aggiornato: Pubblicato:

Hi! Welcome back to my lessons!

Ciao e bentornato al corso di inglese gratuito e online qui su Corsidia! Io sono Giulia, la tua teacher di School2U, e oggi vedremo insieme il verbo "to have", ovvero il verbo avere in inglese.

Iniziamo!

Present Simple di "to have" (forma affermativa)

Durante la lezione di oggi ti presenterò la forma del verbo avere in inglese, che si scrive: "To Have" ma si pronuncia "tu hev", con la H aspirata, mentre la O si pronuncia come una U. Ricorda che in "to have" e la E non si legge mai!

Adesso vedremo insieme come coniugarlo al Present Simple per la varie persone.

Presta attenzione perché l'inglese è una lingua molto più semplice dell'italiano e anche in questo caso si nota: noi siamo abituati a coniugare il verbo in modo diverso in base a ogni persona:

  • Io ho,
  • Tu hai,
  • Egli ha,
  • Noi abbiamo,
  • Voi avete,
  • Essi hanno.

In inglese, come per tutti gli altri verbi, l'unica persona che è diversa è soltanto la terza singolare. Andiamo a vedere nello specifico:

  • I HAVE,
  • YOU HAVE,
  • SHE, HE, IT HAS,
  • WE HAVE,
  • YOU HAVE,
  • THEY HAVE

Quindi di nuovo:

I have, you have, he/she/it has, we have, you have, they have.

Quindi "HAS" è l'unica diversa come potete notare.

L'altra cosa che si può notare è che la seconda persona singolare e la seconda persona plurale si scrivono e si pronunciano uguali ma si capirà a chi si fa riferimento grazie al contesto.

Questa è la forma come estesa, ma andiamo a vedere la forma contratta. Come vedi l'apostrofo va a sostituire la "H" e la "A", quindi da "I HAVE" diventa:

  • I'VE,
  • YOU'VE,
  • HE/SHE/IT 'S

La "S" qui non va confusa con la forma contratta del verbo "to be" che si scriverà uguale. Anche qui capiremo a chi facciamo riferimento grazie al contesto.

  • WE'VE,
  • YOU'VE,
  • THEY'VE.

Quindi l'H e la A se ne vanno sempre nella forma abbreviata relativa alle persone plurali. Riassumendo: rimane soltanto la "-S" per la terza persona singolare, mentre per le altre rimane sempre la sillaba finale di "have", ovvero "-VE".

Present Simple di "to have" (forma negativa)

La forma negativa è semplicissima fortunatamente. In italiano diciamo:

  • io non ho,
  • tu non hai,
  • egli/ella non ha,
  • noi non abbiamo,
  • voi non avete,
  • essi non hanno.

Nella nostra lingua tra il pronome personale soggetto e il verbo bisogna mettere il "non" per ottenere la forma negativa, mentre in inglese va messo dopo. Quindi sarà:

  • I have not,
  • You have not,
  • He/She/It has not,
  • We have not,
  • You have not,
  • They have not.

Una volta che si impara la forma affermativa, mettiamo il "NOT" dopo il verbo e il gioco è fatto!

Ricorda però che in inglese anche la forma ferma negativa può essere contratta, che è tra l'altro è la variante più usata, soprattutto nel parlato. Andiamo a vederla insieme:

  • I haven't,
  • You haven't,
  • He/She/It hasn't,
  • We haven't,
  • You haven't,
  • They haven't.

Nel parlato poi diventa addirittura ancora più particolare il suono, perché in "I haven'T", la T non si pronuncia quasi: io te l'ho segnata apposta in maiuscolo per far vedere che c'è.

Present Simple di "to have" (forma interrogativa)

Dopo aver visto tutte le forme, andiamo a vedere quella interrogativa del verbo avere in inglese!

Cosa accade? Se per il verbo "to be" andava semplicemente invertito il pronome personale soggetto e il verbo, qui invece bisogna mettere una cosa in più: la particella DO, che in questo caso funge da ausiliare.

  • Do I have?
  • Do You have?
  • Does He/She/It  have?
  • Do we have?
  • Do you have?
  • Do they have?

Qua notiamo una cosa importante, ovvero che "HAVE" rimane sempre uguale, quello che cambia però è l'ausiliare, perché alla terza persona singolare si usa DOES.

Adesso che sai come porre delle domande, occupiamoci insieme delle risposte brevi!

  • Yes, I have. (forma affermativa)
    No, I haven't. (forma negativa e contratta)
  • Yes, you have. (forma affermativa)
     No, you haven't. 
    (forma negativa e contratta) 
  • Yes, He/She/It has. (forma affermativa)
     No, He/She/It hasn't. 
    (forma negativa e contratta) 
  • Yes, we have. (forma affermativa)
    No, we haven't. 
    (forma negativa e contratta) 
  • Yes, you have. (forma affermativa)
     No, you haven't. 
    (forma negativa e contratta) 
  • Yes, they have. (forma affermativa)
     No, they haven't. 
    (forma negativa e contratta)

Ricorda che dopo "Yes" e "No" ci va sempre la virgola. Alcuni esempi:

  • "Do you have a brother?"
    La frase significa "Hai un fratello?" (brother).
    Io posso rispondere: "Yes, I have" oppure, "No, I haven't".
  • "Do you have a sister?" (Hai una sorella?
    "Yes, I have", o "No, I haven't".
  • "Do you have a cat?" (Hai un gatto?)
    "Yes, I have", oppure "No, I haven't".
  • Do you have a dog? (Hai un cane?)
    "Yes, I have", o "No, I haven't"

Attenzione però, perché si può anche rispondere:

  • "Do you have a cat?"
    "Yes I DO" al posto di "HAVE", oppure, "No, I don't". "DON'T" è la forma negativa e contratta di "DO" (la approfondiremo nella lezione dedicata al verbo "TO DO").

Per oggi è tutto, ti do appuntamento alla prossima lezione del corso di inglese gratuito: parleremo degli articoli determinativi e indeterminativi!

Nota bene: questa è la versione gratuita di un corso di inglese online più completo e professionale della durata di 9 ore, perfetto per imparare l'inglese di base in fretta e in modo efficace, e dove verrai seguito passo dopo passo, all'interno di un gruppo esclusivo di studenti!

Impara l'inglese di base in 9 ore e in modo efficace!

Il corso di inglese completo include l'accesso a un gruppo esclusivo dedicato agli studenti di Giulia per ricevere continuo supporto, risposte alle tue domande e aiuto per imparare ancora più efficacemente e velocemente!

Inizia subito a imparare l'inglese con i pro!


Thank you very much, have a nice day!

Giulia
 

Scritto da

Giulia

Giulia Sparano

Titolare e insegnante di School2u

Laureata in Lingue all'Università Cattolica di Milano parlo fluentemente Italiano (madrelingua), Inglese, Spagnolo e Francese. Ho lavorato per molti anni come insegnante di lingua, traduttrice e interprete professionista prima di fondare School2u, la mia scuola di lingue, prima a Milano, e ora interamente Online.
Attualmente sono conosciuta principalmente per i miei corsi di lingua online professionali ai quali continuo a lavorare per renderli sempre più efficaci, e per passione.

Per