Accedi come Admin di una Scuola



Accedi come Utente o Studente



Seasonal Color Analysis: Come Riconoscere le Stagioni

Color analysis, psicologia e fisionomia: come riconoscere le stagioni con la seasonal color analysis

La color analysis è un principio democratico, ovvero una consulenza sul colore che può essere ideale sia per le donne che per gli uomini, sia per gli attori hollywoodiani che per la gente comune, come spiegato in questo precedente articolo dedicato all’analisi della palette cromatica.

Fatta questa premessa è arrivato il momento di affermare che la percezione del colore è soggettiva. Questo punto è fondamentale: nessuno potrà essere sempre sicuro al 100%, dunque ogni analisi avrà sempre un piccolo margine di errore.

Questa consapevolezza è importante, perché ci dice che non esistono sedicenti massimi esperti o guru del colore: chiunque si dichiari tale lo fa solo per promuoversi, dunque è solo una trovata di marketing!

Per comprendere davvero in cosa consiste l’analisi del colore è analizziamo insieme le caratteristiche fisiche di ogni stagione, che sono alla base della seasonal color analysis, il metodo principale su cui base il proprio operato ogni consulente di immagine.


Secondo la seasonal color analysis la bellissima Cameron Diaz è una "primavera", per esempio.

Seasonl color analysis: caratteristiche fisiche delle 4 stagioni

Se da un lato è vero che non esiste un’incrollabile certezza in questo campo, è pur vero che alcuni elementi possono aiutarci. Ciò che è fondamentale in una seasonal color analysis ben fatta è identificare il proprio macrogruppo di riferimento, ovvero se si appartiene alla famiglia dei colori caldi piuttosto che a quella dei colori freddi.

L’elemento determinante per la nostra analisi è il sottotono e il tono della pelle: occhi, capelli e altri dettagli sono fattori secondari, che possono aiutarci a individuare una stagione specifica. Identificare il sottotono non è semplice, però sappiamo con certezza che l’80% della popolazione si divide equamente tra colori freddi e colori caldi, mentre un 20% è neutro, ovvero ha caratteristiche intermedie, tanto che alcune sfumature calde e fredde funzionano bene allo stesso modo.

Per condurre un’analisi, il consulente d’immagine utilizza dei drappi di tessuto. Se non ne avete, niente panico! Provate a usare un po’ di fantasia e immaginatevi con un abito argento oppure d’oro. In alternativa potete avvicinare al viso della carta da pacchi oppure dei gioielli o, in ultimo, un filo di perle: quando vengono accostate a un sottotono freddo, le perle appaiono grigie e opache.

In alternativa si può utilizzare un foglio di carta bianca per provare a fare una seasonal color analysis. Appoggiatelo sopra il dorso delle mani: di che colore sono i palmi e le dita? Se vi appaiono scarlatti, violacei o bluastri, allora avete un sottotono freddo. Se malauguratamente siete neutri, l’analisi si complica. Il consiglio è quello di chiedere aiuto a un professionista, tuttavia potete provare a procedere per esclusione.

Chi ha un sottotono di pelle neutro di solito appartiene alle così dette cuspidi, cioè delle persone a cui donano alcuni colori caldi o freddi in base al sottogruppo di riferimento. Una volta individuata la stagione di riferimento, dovete scendere in profondità e identificare il sottogruppo. Le Primavere chiare e gli Estati soft o chiari tendono a rientrare tra i neutri e di fatto sono le stagioni più difficili da individuare con la seasonal color analysis.


Ecco un esempio di "Inverno" secondo la seasonal color analysis: la diva di Hollywood Megan Fox.

Seasonal color analysis: psicologia e analisi del colore

Vediamo ora alcune caratteristiche psicologiche che possono facilitarvi nella vostra scelta. Spesso scegliamo un colore di pancia, in modo istintivo. Itten aveva notato come le persone tendano a scegliere colori simili ai loro colori naturali e al loro temperamento.

Le caratteristiche fisiche possono ingannare, ma il carattere meno! Un Autunno e un Inverno Deep avranno in comune occhi e capelli scuri e sarà solo il sottotono a decretare la famiglia di appartenenza, oppure il loro diverso temperamento! Il primo sarà più estroverso e tronfio, mentre il secondo più introverso e distaccato.

Il tipo Inverno è drammatico, proprio come la sua palette. I suoi colori saranno il bianco e il nero e tutte le tinte fredde e vibranti come il rosso rubino, il fucsia e il verde smeraldo. La consulente d’immagine Jules Standish attribuisce all’Inverno un temperamento melanconico. Se siete perfezionisti, creativi, leali, riservati e razionali, probabilmente appartenete a questa famiglia.

Proprio come la sua palette, il tipo Autunno è solido e con i piedi ben piantati a terra. Ama le sfumature calde e naturali, come i marroni, i rossi ferrosi, l’ottanio intenso e il color cannella. Dotati di una forte personalità, ben organizzati e con molta autostima, gli Autunni sono persone leali, energiche e decisioniste. 

Il tipo Primavera invece è una vera e propria forza della natura. Socievole, amante della vita, inguaribile ottimista, lui o lei sono sempre convinti che, alla fine, tutto andrà per il meglio. Se amate i colori vivaci e caldi come il rosso corallo, il turchese, il verde prato o il rosa salmone, allora appartenete a questa famiglia.

Raffinato, elegante e discreto come un Lord inglese, il tipo Estate mostra il suo savoir-faire anche nella scelta dei colori. Meraviglioso in tutte le sfumature del blu, si illumina con i rosa e si accende con il rosso. La sua è una palette discreta, fatta di colori soffusi e toni pastello. Flemmatico, gentile e diplomatico tende, a volte, a perdersi in chiacchiere.

Vuoi altri consigli per curare la tua immagine?

Vuoi perderti altri articoli come questo?
Iscriviti per ricevere altri!

Corsidia è un sito protetto da reCAPTCHA di Google.