Accedi come Admin di una Scuola



Accedi come Utente o Studente



Come condurre una seduta di Color Analysis con individui dalle caratteristiche contradditorie

Sedute di Color Analysis e Conflicting Characteristics

Consigli per Consulenti d'Immagine: ecco come condurre una seduta di armocromia  con clienti dalle caratteristiche contraddittorie

Oggi vi voglio parlare delle “conflicting characteristics”, cioè di quelle caratteristiche personali che sembrano in contrasto con il proprio sottotono. Fortunatamente le persone che presentano aspetti contraddittori non sono numerose, ma possono rivelarsi difficili da analizzare.

La consulenza d'immagine può diventare frustrante, a nessuno fa piacere passare una giornata avvolto nei drappi! Ma può essere anche davvero stimolante se fatta dal professionista giusto.

Se ti è capitato di trovarti ad analizzare una persona con caratteristiche contraddittorie o credi di averne, continua a leggere.

Aspetti fondamentali di cui tener conto nella Color Analysis di persone con caratteristiche contraddittorie

Nicole Kidman è un ottimo esempio di persona con caratteristiche mutevoli dal punto di vista della Color Analysis.

Prima di procedere, voglio sottolineare due aspetti fondamentali di cui tener conto nella Color Analysis di persone con caratteristiche contraddittorie.

  1. Il sottotono. Non ci sono solo individui con un sottotono caldo o freddo, ma anche persone con un sottotono neutro! Cosa significa ai fini di un’analisi del colore? Semplice, su queste persone i colori non funzionano. In parole povere per analizzarle bisogna ricorrere a dei drappi specifici. Kim Bolsover, Color Expert e trainer per Wella, li chiama gli “Armani Colors”, riferendosi a una gamma di toni neutri particolarmente ricorrenti nelle sfilate dello stilista italiano. Questo tema viene affrontato nel corso di “Tecniche di Color Analysis Avanzate”, insieme a una serie di metodi alternativi per condurre una seduta di armocromia.
  2. Le tinture per i capelli. Sappiamo che la colorazione non cambia il sottotono della pelle, proprio come l’abbronzatura, ma modifica la percezione generale. Cosa significa? Semplice, un colore freddo su un individuo “caldo” può trarre in inganno e viceversa. Ecco perché è fondamentale, e non mi stancherò mai di ripeterlo, che un’analisi del colore non deve basarsi sul colore di pelle, occhi o capelli. La prova sono le attrici o gli attori di Hollywood. La macchina del cinema trasforma all’occorrenza una primavera come Nicole Kidman in un’algida Estate. Semplicemente cambiandole trucco e colore dei capelli.

Qualche altro esempio di “Conflicting Characteristics”

Foto di Angelina Jolie, che secondo la Color Analysis è un Autunno Muted

Angelina Jolie è un Autunno Muted ed è refrattaria ai colori, come la maggior parte delle persone soft/muted.


Vi ricordate Andie MacDowell, la brunetta ricciolona di Quattro Matrimoni e un Funerale? Anni fa posò per una nota marca di tinte per capelli. Andie MacDowell è un Inverno, un Inverno Freddo per essere precisi. Ebbene nella campagna pubblicitaria Andie era diventata un Autunno grazie a un abile gioco di meches. Vogliamo parlare di Victoria Beckham? La Posh Spice del quartetto pop inglese ha fatto dell’abbronzatura e del trucco “glow” un marchio di fabbrica. Tanto dall’essere passata da Autunno Scuro ad Autunno Muted in un batter di ciglia.

Non siete ancora soddisfatti? Vediamo i casi difficili, allora. Angelina Jolie e Aishwarya Rai. Angelina Jolie ha una personalità così istrionica da interpretare agilmente ruoli da sex symbol e personaggi fantasy. Una qualità che la bella Angelina enfatizza anche nell’abbigliamento, incorniciando le decine di tatuaggi con abiti eterei. 

Angelina è un Autunno Muted e, come la maggior parte delle persone soft/muted, è refrattaria ai colori. Tecnicamente gli individui dai colori soffusi non impattano sul colore, è il colore a impattare su di loro. Il colore degli occhi e della pelle di Angelina cambia in base a quello che indossa. Un maglione celeste farà sembrare i suoi occhi più freddi, un capo color crema otterrà invece l’effetto contrario.

Chiara Ferragni e Kate Middleton: due casi eclatanti

Chiara Ferragni quando aveva i capelli biondo fragola mossi e gli occhi color acqua intenso.

Chiara Ferragni è l’esempio di come il trucco e il colore dei capelli siano un’arma formidabile. Se usati bene possono enfatizzare una caratteristica secondaria e nasconderne una primaria. Prima del contratto con Pantene, Chiara aveva dei capelli biondo fragola mossi e occhi color acqua intenso. La sua personalità effervescente, unita alle sue caratteristiche fisiche, ci dicono che siamo di fronte a una Primavera Intensa. Non opportunamente valorizzata, aggiungerei. 

Con Chiara infatti si è preferito puntare sulla dominante “Light” piuttosto che su quella “Bright”. Come? Semplice, attraverso quello che tecnicamente viene chiamato “washed-out”. Il washed-out è l’effetto “slavato”, quello che tutte nei cerchiamo di mascherare sotto tonnellate di make-up e che la blogger sbandiera con orgoglio.

Chiara Ferragni oggi, che può essere identificata come una Primavera Light.

La decolorazione dei capelli ha reso gli occhi di Chiara più freddi, più chiari e meno intensi. Un’operazione riuscita alla perfezione tanto che la Ferragni spesso viene confusa con un’Estate Light. Ma attenzione la dominante è sì l’aspetto “Light”, ma il suo sottotono è caldo. Chiara ora è una Primavera Light. Nel suo caso l’effetto chiaro/freddo è semplicemente un artefatto.

Le mille primavere di Kate Middleton…

Avreste mai detto che la vera natura di Kate Middleton è un'estate cool?

Nella scia delle analisi del colore sbagliate si inserisce anche quella di Kate Middleton. Qualcuno la identifica come una Primavera (sigh!) per di più “Bright”! Ma per fortuna Virginia Chadwick-Healey, la personal stylist della Duchessa, non si è fatta trarre in inganno.

L’errore che commettono in molti è quello di focalizzarsi sul colore dei capelli, castano medio, e sul tono ramato delle schiariture. Lo ribadisco, tutte le stagioni possono avere capelli chiari, scuri o medi. L’attore Pierce Brosnam è un’Estate dai capelli scuri per esempio. Inoltre tra le Estati e gli Inverni ci sono persone con sfumature rossastre nei capelli!

Tornando a Kate, la sua vera natura di Estate Cool è molto evidente nel colore naturale della pelle. Kate ha uno skin tone pallido, con dita e orecchie vermiglie. Non ci credete? Guardate la foto in cui mostra orgogliosa l’anello di fidanzamento. Oggi grazie all’abbronzatura e ai capelli castano caramello, i suoi occhi grigio-verde sembrano più caldi e dorati. L’artificio però non cambia il suo sottotono.

 

Vuoi imparare a condurre una seduta di Armocromia?

Vuoi perderti altri articoli come questo?
Iscriviti per ricevere altri!