Accedi come Admin di una Scuola



Accedi come Utente o Studente



Bim Manager: Certificazione e Lavoro

Bim Manager: Certificazione e Lavoro

Chi è il BIM Manager? Che Lavoro Fa?

Il BIM Manager è una figura professionale sempre più richiesta ed è lo specialista a cui si dà la responsabilità di gestire il modello BIM e di controllare che il progetto proceda nella maniera corretta. Per portare a termine un progetto al meglio il BIM Manager non può lavorare da solo, ma deve diventare il punto di riferimento di altri due professionisti, ovvero il BIM Specialist ed il BIM Coordinator.

Per quanto riguarda le responsabilità e i compiti del BIM Manager, questa figura professionale deve:

  • accertarsi che venga seguito il BIM Execution Plan (BEP),
  • occuparsi del coordinamento delle varie figure professionali coinvolte nel progetto,
  • gestire le licenze dei vari software da utilizzare per il BIM,
  • elaborare i cosiddetti BIM Information Requirements, indispensabili per potersi relazionare con i committenti e di definire l’Ambiente di Condivisione Dati.

Prima di continuare e scoprire come ottenere la certificazione di BIM Manager è bene fare un piccolo ripasso, per chiarire una volta per tutte cosa vuol dire BIM.

Che cosa vuol dire BIM?

Quando si parla di questo argomento spesso le persone usano impropriamente il termine software BIM, dunque è importante fare chiarezza su questo punto: "BIM" non è un software, parlare di programma BIM è quindi sbagliato, cerchiamo di capire di cosa si tratta e qual è la sua utilità in ambito lavorativo.

BIM è l’acronimo di Building Information Modeling e fa riferimento al modello di un edificio che mostri anche delle utili informazioni di progetto. Non è corretto quindi parlare di software BIM, ma sarebbe più giusto vedere il Building Information Modeling come una metodologia seguita da molti professionisti esperti in edilizia.

Per seguire questa metodologia non bisogna per forza utilizzare uno specifico programma, si possono sfruttare infatti i diversi software di disegno 3D e progettazione. Ciò a cui bisogna fare attenzione è non sottovalutare l’importanza delle informazioni.

Un progetto eseguito con metodologia BIM non deve infatti essere volto solo alla creazione del modello di un edificio, ma deve integrare anche le informazioni che aiuteranno nell’organizzazione del cantiere e che contribuiranno a ridurre gli errori sia in fase di progettazione che in fase di costruzione.

Ovviamente di questi aspetti se ne occupa il BIM Manager, un ruolo per cui è necessario un certo grado di preparazione, per cui è consigliabile seguire un percorso di formazione per imparare le basi della metologia BIM applicata all'utilizzo di software per la progettazione 3D, come per esempio il Corso Online di Progettazione BIM con Autodesk Revit (Livello Base) promosso da Alteredu.

Come si ottiene la certificazione di BIM Manager?

BIM Manager a lavoro mentre supervisiona un progetto tramite un programma di progettazione 3D.

Dopo aver capito chi è il BMI Manager e quali sono le competenze, bisogna capire come si ottiene la certificazione di BIM Manager, così da avere il titolo per poter ricoprire questa posizione lavorativa. Il professionista che intende ottenere questo ruolo deve aggiungere al suo curriculum la certificazione ICMQ e deve essere presente nel Registro delle persone certificate gestito sempre da ICMQ.

La durata della certificazione è di 5 anni con verifiche a cadenza annuale, inoltre per ottenere la certificazione di BIM Manager bisogna soddisfare una serie di requisiti di base previsti dalla Norma UNI 11337-7, tra cui possedere un almeno un Diploma di Scuola Media di Secondo Grado, ovvero un Diploma di istruzione tecnica, professionale o liceale.

Anche l'iscrizione al relativo albo professionale è fondamentale, senza dimenticare che per ottenere la certificazione di BIM Manager bisogna aver sviluppato almeno un progetto con la metodologia BIM.

Questo tipo di requisiti non interessa solo questa professione, ma anche altre figure professionali che necessitano di un attestato riconosciuto, come il BIM Specialist o il BIM Coordinator.

Oggi per ottenere la certificazione di BIM Manager è possibile seguire un corso di formazione specifico, in genere contraddistinto da frequenza obbligatoria, al termine del quale è possibile sostenere l'esame finale, che se superato consente di conseguire l'attestato di BIM Manager ICMQ UNI 11337.

Requisiti minimi per diventare BIM Manager

Oltre ai requisiti già citati che riguardano la formazione e l'abilitazione professionale esistono anche altri requisiti per i BIM Manager da soddisfare:

  • Aver maturato almeno 5 anni di esperienza lavorativa in un'area tecnica (per esempio nell'area progettazione);
  • Aver effettuato almeno un'esperienza lavorativa di 1 anno utilizzando il metodo BIM adeguato al ruolo professionale ricoperto.

Perché ottenere la certificazione di BIM Manager?

Per garantire a chi opera nel settore che un professionista svolga la sua attività in modo adeguato, ovvero a norma di legge e secondo alti standard qualitativi, la certificazione di BIM Manager è il modo migliore per dimostrare le competenze acquisite, in particolare quando ci si relaziona con committenti, fornitori e imprese.

Un professionista certificato può godere di numerosi vantaggi:

  • un riconoscimento ufficiale tramite accreditamento con Accredia, ai sensi della normativa vigente (L.4/2013);
  • una dimostrazione obiettiva dell'effettiva esperienza nel settore e delle competenze acquisite, secondo gli standard previsti dalla legge;
  • un maggior punteggio nelle gare di appalto, un fattore molto importante di cui tener conto;
  • l'inserimento in un pubblico registro di un ente di certificazione accreditato, un plus che permette di promuovere il proprio profilo professionale;
  • una maggiore probabilità di distinguersi tra i vari competitor o candidati per un posto di lavoro.

Ottenere la certificazione di BIM Manager dunque è sicuramente un'ottima scelta, che consente di fare carriera o trovare lavoro più agevolmente, per ottenerla però è necessario acquisire delle conoscenze specifiche e settoriali, per cui è consigliabile seguire un corso di BIM online e formarsi adeguatamente, prima ancora di provare a ottenere la certificazione di BIM Manager secondo lo standard ICMQ UNI 11337.

Vuoi perderti altri articoli come questo?
Iscriviti per ricevere altri!